Giovani progetti in fiera

Genova, 7 febbraio

Una giornata dedicata a imprese e associazioni giovanili.
Ventiquattro realtà attive a Genova nel mondo dell’innovazione, della cultura e degli scambi europei, si presentano con una mostra e laboratori pratici aperti al pubblico su temi legati alle loro attività. Appuntamento sabato 7 a Palazzo Ducale dalle 14 Informagiovani ha organizzato questa iniziativa per promuovere la condivisione e lo scambio tra i soggetti – siano essi espositori o visitatori – a Palazzo Ducale tra l’Ufficio Informagiovani, la Sala 46 rosso e la Sala Dogana. L'evento fa parte di un progetto più ampio “What’s Up Genova?”, una rubrica online curata dalle volontarie di servizio civile nazionale presso Informagiovani e nata nel 2013 nell'ambito del programma “Genova Smart City per i Giovani”.

Lo spirito che caratterizza l’iniziativa è portare alla luce i progetti di chi si impegna per darsi un futuro.

Ecco chi potreste trovare:

Ad Hoc Legno e Disegno: Nicola De Negri, designer, Chiara Carraro, Federico Aranzini e Agnese Gatto, tutti architetti tra i 26 e i 27 anni, sono gli ideatori dell’attività. Tra i servizi che questa impresa innovativa, a metà strada tra una falegnameria e uno studio di design, fornisce ai propri clienti, si annoverano riparazioni a domicilio, la costruzione di arredi su misura, il restyling di vecchi mobili, la progettazione di interni e di allestimenti e l’attenzione al riciclo.

Amistà: il gruppo è composto da cinque giovani genovesi tra i 24 e i 30 anni: Valeria Fusco, Chiara Pellegrino, Marco Villa, Paola Ravaschio e Barbara Gasperini. Abbattere le barriere culturali e rendere il patrimonio accessibile davvero a tutti, è l’obiettivo dell’associazione di promozione sociale. Durante l’evento proporranno un workshop con gli screen-reader, dispositivi che agevolano la visita di siti internet da parte di persone non vedenti e ipovedenti, per far vivere a tutti i partecipanti un’esperienza concreta del loro lavoro.

Cafiero’s Funny T-shirt: Alessandro Cafiero, giovane imprenditore genovese è l’ideatore del brand di magliette che utilizza frasi divertenti, dedicate ad un pubblico giovane.

Collettivo Linea S: gruppo culturale formato dai cinque genovesi Giulia Cocchella, Andrea Fabiani, Federica Kessisoglu, Dario Manera e Marta Traverso. Attraverso le attività di scrittura e lettura, il Collettivo Linea S si propone di uscire dai luoghi chiusi e scendere nelle strade, nelle piazze, ovunque ci sia qualcuno disposto ad ascoltare, nell'intento di azzerare la distanza tra autore e fruitore. Durante l’evento proporranno un reading dei loro lavori.

Era Superba: bimestrale di attualità distribuito gratuitamente in tutta Genova. Principalmente vi si trovano notizie di attualità, reportage e inchieste nate sul territorio. Evidente è lo scopo di mettere in risalto, attraverso servizi inusuali, realtà poco conosciute a Genova, un lavoro che porta i giovani collaboratori molto sul territorio e poco alla scrivania.

FabLab: Un laboratorio aperto gratuitamente al pubblico che mette a disposizione di tutti le competenze di diverse persone esperte in svariati ambiti (meccanica, informatica, fisica, chimica, elettronica). Grazie a questa interazione chiunque può realizzare fisicamente le proprie idee, utilizzando i mezzi messi a disposizione dal FabLab.

Fischi di Carta: cinque ragazzi, Alessandro Mantovani, Federico Grillino, Andrea Pesce, Emanuele Pon e Silvio Magnolo, tra i 22 e i 23 anni che si stanno facendo largo tra il pubblico genovese, con la loro rivista letteraria. Il mensile si propone di dare spazio a tutti, per sensibilizzare le persone sui temi della poesia, della letteratura e della cultura in senso lato e per creare dibattito. Durante l’evento il gruppo proporrà un reading di poesie, coinvolgendo attivamente i partecipanti.

Generation Y: due giovani architetti genovesi del Gruppo Studio_IN2, Laura Candia 26 anni e Jacopo Tedeschi 29 anni, sono gli organizzatori delle mostre di Sala Dogana, che riuniscono artisti, cantanti, musicisti, artigiani e giovani imprenditori, tutti accomunati dalla voglia di fare e di mostrare il loro talento. Durante l’evento proporranno un percorso guidato della nuova mostra Generation Y3, con la presenza di alcuni degli autori esposti.

Gruppo Erasmus Genova: l'idea di fondare questo gruppo è venuta a un insieme di studenti che volevano dedicare il loro tempo libero ad accogliere nella nostra città gli Erasmus. Attualmente il Geg è composto da una ventina di ragazzi che affiancano gli studenti Erasmus sin dal loro arrivo a Genova. Durante l’evento proporranno una rappresentazione della vita all’estero attraverso le esperienze di alcuni studenti in Erasmus nella nostra città.

Imane Kaabour: Imane ha 32 anni ed è la proprietaria di Kaabour’s Boxing Central, una palestra di boxe aperta da qualche anno in Vico Carmagnola. Durante l’evento proporrà un laboratorio pratico di un paio d’ore, per far vivere ai partecipanti l’esperienza del primo approccio con la boxe.

Le Città Possibili: associazione di cittadini ventenni che ha inventato il gioco “Comunemente”, proposto in alcune scuole superiori della città, in collaborazione con l’amministrazione, per far conoscere il funzionamento della macchina comunale. Durante l’evento il gioco sarà proposto ai visitatori.

Manena Hostele Ostellin:ostelli della gioventù presenti nei vicoli di Genova e attenti a dare un servizio a prezzi contenuti soprattutto per ragazzi provenienti dall’estero.

Nuovi Profili: associazione che si pone come intermediario tra le diverse culture presenti in città e come tramite tra le istituzioni e i comuni cittadini, portata avanti da ragazzi di diverse origini. L’obiettivo è quello di sviluppare una riflessione e una coscienza civica sui temi della cittadinanza e del multiculturalismo. Durante l’evento proporranno un workshop di laboratori linguistici per bambini e adulti.

Open Genova: piattaforma multicanale su internet, dedicata a idee e progetti validi per la comunità genovese. Il gruppo è formato da Enrico Alletto, Massimiliano Bonacci, Flavio Ciaranfi, Raffaello Giannelli e Chiara Pieri. Open Genova è molto attiva nella ricerca di relazioni sinergiche tra cittadini e istituzioni, per ritornare al concetto fondamentale di democrazia partecipata.

Peco: associazione di promozione sociale, attiva nell’ambito degli scambi europei per i giovani e della formazione per gli operatori. Curano in particolare le pratiche e la promozione del Servizio Volontario Europeo. Durante l’evento proporranno un gioco di carte da fare a gruppi in cui i partecipanti avranno modo di sperimentare la gestione dei conflitti e l'apprendimento interculturale.

PentaPx: 5 ragazze genovesi, Serena Pagliosa, Ilaria Leopoldo, Silvia Serafini, Chiara Ciaravino e Andrea Roca, che stanno muovendo i primi passi con la loro agenzia di comunicazione. Durante l’evento proporranno due laboratori per coinvolgere il pubblico in attività grafiche.

Quitty: startup vincitrice dello StartUp Weekend Genova 2014 e formata da Angelo Rovatti Marco Fasce e Walter Paganini, con la collaborazione di Luca Nardelli e Alessio Mereta. Hanno creato un dispositivo collegato ad un'app che aiuterà chi lo utilizza a smettere di fumare in maniera social, grazie al supporto dei propri amici.

Smart Trask: Spin Off dell’Università di Genova, fondato da due ingegneri elettronici di 27 anni, Saverio Pagano e Simone Peirani. Hanno messo a punto un dispositivo di localizzazione per interni.

Start2Open: Impresa fondata da Giuditta del Buono nel 2014 che si occupa di creare reti tra aziende consolidate e start up.

Talent Garden: il Talent Garden di Genova, situato in zona Erzelli, fa parte di una rete di spazi coworking presenti in diverse città d’Italia e frequentati da quasi 500 “abitanti” che condividono il luogo di lavoro, non solo perché conveniente, ma anche perché coabitare può dare il via a contaminazioni interessanti tra il proprio lavoro e quello di chi ci sta vicino.

Walter Vassallo: esperto di crowdfunding e autore del libro “Il crowdfunding nell’era della conoscenza”. Si tratta di un metodo di raccolta fondi online che si basa sul sostegno di reti virtuali.

Xenia Creative Team: agenzia di comunicazione nata dalla passione di Lorenzo Zeppa, il fondatore. Oggi Zeppa si avvale della collaborazione di quattro ragazzi tra i 26 e i 32 anni, Laura Guida, Matteo Rinaldi, Laura Bonelli e Alice Trincale.

Y.e.a.s.t.: associazione di promozione sociale nata a Genova nell’ottobre 2012 dall’iniziativa di tre giovani, Monica Vanessa Poggi, Alessandro Boretti e Stefania Marongiu, che ha lo scopo di promuovere i valori della multiculturalità e della cittadinanza attiva. Durante l’evento proporranno un laboratorio di approfondimento su Erasmus+, per far conoscere il nuovo programma europeo di scambi.

Link di approfondimento:

www.informagiovani.comune.genova.it

Torna in alto

followgiovaniliguria

Regione Liguria - Piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. centralino +39 010 54851 - numero verde gratuito Urp 800 445 445 - fax +39 010 5488742 - © Regione Liguria p.i. 00849050109 - redazione@giovaniliguria.it

note legali - credits - contatti - privacy policy - area riservata

Login or Register

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy. privacy policy.