Antonio Saba Telli

Savona, sino al 14 febbraio

 

Alla Fortezza del Priamar, sino al prossimo 14 febbraio, è possibile visitare la mostra Antonio Saba Telli, genio e libertà che raccoglie circa 150 opere, tra ceramica, pittura e tecnica mista del maestro dagli anni ’40 alla fine degli anni ’90.

Un'artista che è stato definito, per il suo modo di vivere, un moderno Caravaggio che si è spinto oltre l'arte stessa.

La sua ricerca culturale abbraccia, in tempi e luoghi diversi, studi di arte, medicina, architettura, ed filosofia tra città come Torino, Milano e Parigi.

Due sono i padri riconosciuti da Saba Telli artista ed uomo. Luigi Spazzapan maestro di pittura nella Torino prima del conflitto ed Andrea Caffi, esempio di pensiero nella Parigi del dopoguerra.

Saba Telli è anche ceramista e non poteva essere diversamente per un artista nato ad Albisola. Compatibilmente con la materia in ceramica il linguaggio persegue quello pittorico, con un mondo fantastico sempre in bilico tra figurativo ed informale, in cui comunque è il colore ad essere protagonista.

Biglietto mostra: intero 5,00 euro, ridotto 3,00 euro

Orari venerdì – sabato – domenica: 10,30/12,30 – 15,00/17,30

 

link di approfondimento:

Antonio saba Telli, genio e libertà

Torna in alto

followgiovaniliguria

Regione Liguria - Piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. centralino +39 010 54851 - numero verde gratuito Urp 800 445 445 - fax +39 010 5488742 - © Regione Liguria p.i. 00849050109 - redazione@giovaniliguria.it

note legali - credits - contatti - privacy policy - area riservata

Login or Register

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy. privacy policy.