Diploma ITS settore marittimo costituirà abilitazione a svolgimento professioni del mare

Percorso più semplice per i giovani che vogliono accedere alle professioni del mare: il diploma di istruzione tecnica superiore costituirà titolo abilitante all’esercizio delle professioni di ufficiale della Marina Mercantile di coperta e di macchina, senza la necessità di dover superare ulteriori e diverse prove di esame. E’ quanto prevede l’intesa raggiunta  in Conferenza Unificata a Roma, facilitando così l’accesso dei giovani ai livelli alti delle professioni del mare, ovviamente sempre nel pieno rispetto della verifica dei requisiti di preparazione teorica, tecnica e pratica per l’accesso ai ruoli di ufficiale di marina mercantile.

Le Regioni, dopo un lungo confronto con i ministeri interessati e grazie al ruolo decisivo di Regione Liguria - forte della presenza a Genova dell’Istituto Tecnico Superiore Accademia della Marina Mercantile che realizza il maggior numero di corsi nel settore marittimo a livello nazionale - sono riuscite ad ottenere dai ministeri l’accordo sullo schema di decreto che disciplina le modalità dell’unificazione degli esami (quello finale al termine degli studi e quello di abilitazione). Con l’intesa raggiunta oggi in Conferenza Unificata il decreto potrà essere firmato dai ministeri competenti ed entrare in vigore con la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale. “Sono molto soddisfatta del risultato raggiunto nella IX Commissione della Conferenza delle Regioni - ha commentato l’assessore all’Istruzione e Formazione di Regione Liguria, Ilaria Cavo - perché, sollecitata dall’Accademia della Marina Mercantile di Genova, avevo sollevato il problema, seguendo attentamente l’iter della provvedimento, bloccato prima dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e poi rinviato a seguito di alcune osservazioni da parte del ministero dell’Economia e delle Finanze. L’unificazione degli esami – ha concluso - è nell’esclusivo interesse degli studenti perché evita loro di dover sostenere ulteriori prove con i relativi costi aggiuntivi”.

Fino ad oggi, i giovani interessati alla professione di ufficiale di marina mercantile, dopo aver superato gli esami al termine dei percorsi biennali di istruzione tecnica superiore relativi all’area della Mobilità sostenibile - ambiti “Mobilità delle persone e delle merci - conduzione del mezzo navale” e “Mobilità delle persone e delle merci - gestione degli apparati e impianti di bordo” - dovevano sostenere ulteriori prove di esame per l’abilitazione allo svolgimento della professione di ufficiale della Marina Mercantile di coperta e di macchina. L’unificazione delle prove, oltre a dare doverosa attuazione ad una norma di legge dello Stato, consente di valorizzare ulteriormente la componente professionalizzante dei percorsi di istruzione tecnica superiore, facilitando l’accesso dei giovani ai livelli alti delle professioni del mare.

Torna in alto

followgiovaniliguria

Regione Liguria - Piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. centralino +39 010 54851 - numero verde gratuito Urp 800 445 445 - fax +39 010 5488742 - © Regione Liguria p.i. 00849050109 - redazione@giovaniliguria.it

note legali - credits - contatti - privacy policy - area riservata

Login or Register

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy. privacy policy.