Banca d'Italia, finanzia progetti in ambito sociale e culturale

La Banca d'Italia, nell'ambito delle iniziative a carattere sociale e culturale, concede contributi "a fondo perduto" per progetti  d’interesse pubblico e somme a scopo di beneficenza a soggetti pubblici e privati non profit.

Le erogazioni concesse riguardano le seguenti attività:

  • la ricerca‚ la cultura e l’educazione in campi affini alle funzioni istituzionali (economia‚  moneta‚ credito‚ finanza)
  • la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica
  • le attività di accademie e istituzioni culturali operanti a livello nazionale nella promozione e nel sostegno della cultura umanistica‚ storica e scientifica
  • la promozione a livello nazionale  della qualità della formazione giovanile e scolastica
  • le attività di beneficenza‚ di solidarietà e pubblico interesse‚ come il sostegno in ambito nazionale a minori e anziani in stato di bisogno‚ malati‚ disabili‚ persone colpite da forme di esclusione e disagio sociale

Le richieste di finanziamento devono pervenire agli Uffici della Banca d’Italia (Servizio Segreteria particolare del Direttorio e comunicazione, Divisione Rapporti istituzionali, via Nazionale 91, 00184 Roma) entro il 31 agosto 2016.

Si consiglia di leggere attentamente il documento  "Criteri e le procedure  per l'assegnazione di contributi liberali da parte della Banca d'Italia".

 

Torna in alto

followgiovaniliguria

Regione Liguria - Piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. centralino +39 010 54851 - numero verde gratuito Urp 800 445 445 - fax +39 010 5488742 - © Regione Liguria p.i. 00849050109 - redazione@giovaniliguria.it

note legali - credits - contatti - privacy policy - area riservata

Login or Register

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy. privacy policy.