Al via il Progetto "Ragazzi in Azienda"

Al via il progetto pilota "Ragazzi in Azienda" promosso da Regione Liguria e realizzato da Confindustria Liguria insieme alle Associazioni Industriali di Genova, Savona, La Spezia e Imperia, con il patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale, per aiutare gli studenti delle scuole secondarie di primo grado e le loro famiglie nella scelta del percorso di studio. Un'occasione unica per consentire ai ragazzi di fare l'esperienza di una realtà produttiva, entrando in contatto con le eccellenze dell'economia del nostro territorio. Il progetto "Ragazzi in Azienda", coordinato da ALFA all'interno dell’iniziativa "#orientiamocialfuturo" finanziata sul Fondo Sociale Europeo 2014-2020, verrà portato avanti da Confindustria Liguria, forte dell'esperienza di "Fabbriche Aperte" dell’Unione Industriali di Savona, ampliando così questa best-practice a tutto il territorio regionale.


"Lo avevo annunciato lo scorso anno a chiusura del progetto Fabbriche Aperte – ha spiegato l’assessore regionale alla Formazione Ilaria Cavo – e oggi sono lieta di dare avvio a questo nuovo progetto che, estendendosi su tutto il territorio, coinvolgerà oltre 3000 studenti di tutta la Liguria del secondo anno della scuola secondaria di primo grado che nell’orario curricolare potranno fare esperienza dell’andamento del mercato del lavoro e fare una scelta consapevole del proprio futuro formativo e professionale, coerente con le proprie competenze e aspirazioni. L’incontro con il mondo del lavoro attraverso i testimonial è stato al centro dei nuovi contenuti che abbiamo voluto inserire nel Salone Orientamenti; quest’azione ne è la naturale prosecuzione portando direttamente i ragazzi all’interno delle imprese."
Il Progetto "Ragazzi in Azienda" vede il coinvolgimento di oltre 40 aziende sul territorio regionale e 29 Istituti comprensivi tra Imperia e La Spezia. Tra le aziende che hanno dato la loro disponibilità in Provincia di Genova: ABB, Cantieri Amico, Ansaldo Energia, l’Autorità del Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Esaote, ETT, Fuorimuro, Rimorchiatori Riuniti, SAAR e SECH. In provincia di Savona: APM Terminals, Autorità del Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Bitron, Bombardier, Transportation Italy. In provincia della Spezia: San Lorenzo, Fincantieri, La Spezia Container Terminal, Porto Lotti, Costa Group, Leonardo, Termomeccanica, TAG, CAP Gemini, ASG Superconductors, Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale (sezione crociere). In provincia di Imperia: Alberti G. & C. e Rineri.

"E’ un progetto che rientra nella visione di Confindustria di far transitare i ragazzi dal mondo della scuola a quello del lavoro, attraverso il gioco – ha aggiunto Roberto Botte, presidente dei Giovani di Confindustria Genova -  tenendo conto delle esigenze delle fabbriche presenti sul territorio e orientandoli così verso le materie scientifiche, per cercare di fare in modo che la domanda delle aziende locali trovi corrispondenza in questi giovani e nelle famiglie".
Prima e dopo le visite in azienda i ragazzi si confronteranno con i tutor per condividere aspettative e produrre un report sull’esperienza effettuata. Gli elaborati prodotti verranno valutati nell’ambito di un concorso che si concluderà con la premiazione degli studenti in occasione del Salone Orientamenti di Genova a novembre.

 

Torna in alto

followgiovaniliguria

Regione Liguria - Piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. centralino +39 010 54851 - numero verde gratuito Urp 800 445 445 - fax +39 010 5488742 - © Regione Liguria p.i. 00849050109 - redazione@giovaniliguria.it

note legali - credits - contatti - privacy policy - area riservata

Login or Register

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy. privacy policy.