Lauree in città: ingegneri dei materiali

Seconda tappa di Lauree in città, l'iniziativa promossa dall’Università degli Studi di Genova e svolta d’intesa con la Regione Liguria, per avvicinare i corsi di studio alla città e far conoscere le eccellenze dell’Ateneo ligure.

In questo appuntamento i protagonisti sono stati gli studenti laureandi in Scienza dei Materiali e delle Lauree Magistrali in Scienza e Ingegneria dei Materiali.

Lo scienziato dei materiali è sulla frontiera dell’innovazione, una figura multidisciplinare che include aspetti del chimico, del fisico e dell’'ingegnere. Grazie alla sua formazione è in grado di creare nuovi materiali elettronici, di inventare nuove plastiche con caratteristiche particolari, possono perfezionare vernici per il restauro dei monumenti, oppure creare nuovi tessuti come quelli supertecnologici impiegati nello sport o nello spazio, sviluppare sostanze utili per trasportare le medicine nel corpo o per costruire impianti industriali puliti. Una figura professionale molto richiesta dal mondo delle imprese, soprattutto da quelle che fanno dell’innovazione un motivo di investimento e di distinzione.

I dottorandi hanno presentato tesi che hanno trattato diversi argomenti dallo sviluppo connettori per pile a combustibile, alla realizzazione di nano strutture per applicazioni plasmoniche, dallo studio delle proprietà del grafene di film superconduttori, di molecole mediante spettroscopia infrarossa alla valutazione delle resistenze all’attrito in acqua di mare di superfici metalliche rivestite.

Non è mancata, oltre alla partecipazione di parenti e amici, l’emozione per l’obiettivo raggiunto ; ora per molti di loro c’è la speranza di entrare al più presto nel mondo del lavoro e per altri invece l’ambizione di conseguire un perfezionamento tra master e ulteriori studi in materia.

Alla cerimonia ha partecipato anche, l’Assessore alle Infrastrutture, Ambiente e Difesa del suolo, Giacomo Giampedrone che ha avuto l’onore di proclamare i due primi dottori. Giampedrone , testimonial della Giunta per questo secondo appuntamento, ha auspicato per questi giovani “scienziati” un percorso professionale gratificante e ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra Università e Regione soprattutto legata al supporto istituzionale indirizzato ai giovani e al loro futuro.

Dottori in scienza dei materiali

Marco Capra «Ingegnerizzazione dei difetti per incremento delle proprietà critiche di film superconduttivi di calcogenuri di ferro.»
Andrea Mandich «Studio delle proprietà ottiche di Grafene cresciuto per Chemical Vapor Deposition» 
Davide Odino «Caratterizzazione di molecole mediante spettrofotometria infrarossa e spettrometria di massa»
Stefano Poggi «Proprietà plasmoniche di sistemi ibridi Au/grafene
Dario Roccella «Caratterizzazione e impiego del grafene come substrato per catalizzatori» 
Simone Rossi «Valutazione delle resistenze di attrito in acqua di mare di superfici metalliche rivestite»

 

Dottori in scienza e ingegneria dei materiali

Simone Anelli «Sviluppo e caratterizzazione di rivestimenti per interconnettori metallici di pile a combustibile ad ossido solido (SOFC) mediante metodo sol-gel» 
Claudio Biagini «Realizzazione di nano strutture plasmoniche per manipolazione locale di campi magnetici»

Torna in alto

followgiovaniliguria

Regione Liguria - Piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. centralino +39 010 54851 - numero verde gratuito Urp 800 445 445 - fax +39 010 5488742 - © Regione Liguria p.i. 00849050109 - redazione@giovaniliguria.it

note legali - credits - contatti - privacy policy - area riservata

Login or Register

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy. privacy policy.